Artesiana – Mostra d’Arte

Comunicato Stampa: ARTESIANA

Con la mostra d’arte dal titolo ARTESIANA la Galleria d’Arte Rosini Gutman inaugura la nuova stagione culturale della Città di Riccione e il nuovo spazio annesso alla sede storica della Galleria: “Artesiana” per suscitare l’idea di una riserva d’acqua, dunque di Vita, che gode di un autonomo sistema per bilanciare la propria condizione di equilibrio; “Artesiana” per suggerire l’analogia tra la dimensione dell’Arte e la dimensione di uno degli elementi vitali alla sopravvivenza dell’Essere Umano, l’Acqua; “Artesiana”, infine, come metafora per evocare l’importanza di una condizione naturale che “sfrutta” le fessure e i pori tra le particelle di “rocce e di sedimenti” per manifestare la propria espressione.

“Artesiana” inaugura una serie di Mostre-Evento, che si succederanno da Sabato 15 Aprile fino al 30 Settembre 2017, donando alla Città di Riccione una dimensione necessaria sia allo sviluppo di una Società civile che al potenziamento del settore economico del Turismo – quello della Cultura –  abbracciando la primavera e l’estate in una programmazione culturale costante, dove la Rosini Gutman attingerà dal suo vasto bacino d’Arte – la Rosini Gutman Collection e gli artisti contemporanei che ad essa partecipano –  per “dissetare” coloro che nel loro quotidiano sono alla ricerca di bellezza, di poesia, di sperimentazione, di idee e di storia manifeste – attraverso il linguaggio universale delle Arti.

Le Mostre-Evento racconteranno, attraverso i propri contenuti e le proprie installazioni d’Arte visiva, oltre 100 anni di storia dell’Arte: abitando spazi non convenzionali come il mitico Ristorante “da Fino” o l’amatissimo Ristorante “Cristallo”; allestendo Ristoranti e Zone delle spiagge di Riccione “rigenerando”, da un punto di vista urbano, i contorni delle tristemente famose “Colonie”; entrando finalmente tra gli sfarzosi saloni del Grand Hotel per tornare al Grand Hotel Des Bains e poi “vestire” con abiti da sera l’Hotel “Savioli Spiaggia”.

Con la storia dell’Arte italiana degli ultimi cent’anni si narra inevitabilmente anche del percorso della Galleria d’Arte Rosini Gutman, punto di riferimento per i Collezionisti d’Arte e “sorgente” per la nascita della Rosini Gutman Foundation, che sta operando culturalmente a livello internazionale, dall’ONU alla Farnesina per poi arrivare sino in “Estremo Oriente”. Le opere d’Arte delle esposizioni sono selezionate dai Grandi Maestri che spaziano dal Futurismo alla Street Art. Questo percorso “Artesiano” inizierà con i lavori di Giacomo Balla, Fortunato Depero, Gino Severini, Amedeo Modigliani, per proseguire attraverso lo sguardo di Alberto Burri e Alighiero Boetti, Gino De Dominicis, Mario Schifano e Andy Warhol, fino a Marco Lodola, Gianluigi Toccafondo, Atomo, Teatro per “sfociare” nelle correnti artistiche appena “emerse” dal profondo mare della creatività come la Mouvement Art Regeneration (MAR) e le sue balene blu!

“Uno dei motivi più forti che conducono gli uomini all’arte e alla scienza è la fuga dalla vita quotidiana con la sua dolorosa crudezza e la tetra mancanza di speranza dalla schiavitù dei propri desideri sempre mutevoli.” (Albert Einstein)

 “Artesiana” esprime un messaggio culturale rivolto ai milioni di turisti che ancora visitano la riviera durante la “bella stagione” e, innanzitutto, agli abitanti di Riccione e della Riviera Adriatica. Nonostante il persistere di “lati oscuri” che adombrano il bellissimo paesaggio che ci ha sempre distinto da altre località turistiche, questi “buchi neri” impoveriscono una società culturale sempre meno incoraggiata, almeno in apparenza, dai nostri politici. Per nostra fortuna il linguaggio delle Arti costituisce un’opportunità per la rinascita di una società sana, infatti: “Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista.” (San Francesco D’Assisi).

Delilah Gutman e Gianfranco Rosini – Rosini Gutman Foundation

Immagine di copertina:

Giacomo Balla
Linee spaziali + Fiori
1920/25
Tempera su carta intelata
Firmata in basso a sinistra “Futur Balla”
cm 39,5×39,5

 

9